MACCHIE CUTANEE

Grazie a uno specifico laser è possibile trattare la cuperose e ridurre le chiazze colorate

In cosa consiste?

Le macchie o discromie cutanee sono il risultato di una alterazione dei meccanismi regolatori della biosintesi e dell’accumulo di melanina in circoscritte zone cutanee. Il problema delle discromie si presenta, in particolare, sul mento, sulle guance, sulla fronte, sul collo e sul décolleté, quelle zone quindi più frequentemente foto-esposte. Oggi, con la tecnologia Q-Switched si può colpire in modo specifico e mininvasivo le lesioni pigmentate senza danneggiare il tessuto circostante.

Come funziona?

Questo laser agisce secondo il principio della fototermolisi selettiva: grazie all’emissione di una luce potentissima colpisce in modo specifico il melanosoma rimuovendo la sezione superficiale epidermica caratterizzata dall’anomala pigmentazione senza danneggiare le strutture cutanee. Se l’area da trattare è estesa o particolarmente sensibile alcuni pazienti potrebbero avvertire un leggero fastidio e per questo, prima di procedere, può essere applicato una crema anestetica. La durata del trattamento è strettamente legata all’estensione dell’area interessata ma è possibile approssimare una tempistica di circa 30 minuti.

Le principali cause delle macchie cutanee

L'insorgenza di macchie cutanee è legata ad una serie di fattori, tra cui l'invecchiamento. Con il tempo infatti, i naturali meccanismi dei melanociti si indeboliscono causando una irregolare produzione del pigmento. Si associano inoltre altri fattori esterni che compromettono l'uniformità del colorito cutaneo, in particolare: le radiazioni UV, il fumo, lo smog ed il vento danneggiano la cute e possono incidere notevolmente sul processo dell'invecchiamento cutaneo, rendendo la pelle più delicata e fragile. Le discromie possono inoltre essere connesse ad una modificazione ormonale, soprattutto annesso all'impiego di contraccettivi orali, processi di menopausa e periodi di gravidanza.

Quante sedute sono necessarie?

Sono sufficienti uno o due trattamenti per eliminare le discromie e le sedute sono caratterizzate da una scarsissima quantità di effetti collaterali.

Indicazioni pre trattamento

Prima del trattamento è necessario: non esporsi al sole o a lampade solari e non assumere farmaci fotosensibilizzanti.

Indicazioni post trattamento

Delle piccole abrasioni si presenteranno nella zona trattata destinate a scomparire progressivamente nell'arco di qualche giorno lasciando la cute integra e senza più pigmento. Dopo il trattamento bisogna evitare di esporsi ai raggi UV e proteggere la pelle con creme solari totali. Inoltre, nei giorni successivi al trattamento il paziente dovrà utilizzare creme antibiotiche sulla zona interessata.