CARBOSSITERAPIA

Il trattamento medico che sfrutta l'utilizzo dell'anidride carbonica a scopo terapeutico

I benefici dell'anidride carbonica

L’anidride carbonica aiuta a ridisegnare i contorni del viso, del collo e del décolleté, migliorando l'ossigenazione dei tessuti. Essendo perciò un ottimo rivitalizzante è usata sia per contrastare il rilassamento e l'invecchiamento cutaneo, sia per risolvere il problema del contorno occhi e della alopecia.

Che cos'è la carbossiterapia?

La carbossiterapia agisce direttamente sulla microcircolazione e può essere utilizzata nella cura di condizioni come l’invecchiamento e il rilassamento cutaneo, l’alopecia e tutte quelle patologie che interessano, più in generale, il sistema veno-linfatico. Viene somministrata per via sottocutanea tramite micro iniezioni con un ago piccolissimo e il trattamento risulta essere poco doloroso grazie a un sistema di preriscaldamento e di controllo della quantità di gas erogato.

Zone indicate al trattamento:

Viso, collo e décolleté

La biostimolazione generata dalla carbossiterapia nella regione del viso, del collo e del décollté, contrasta fortemente il rilassamento e l’invecchiamento cutaneo. Invece, nel doppio mento, dove spesso è presente anche un'evidente componente adiposa, l’uso della carbossiterapia induce una lipolisi spontanea con una riduzione di volume e lassità.

Contorno occhi e dark circles

Nella regione perioculare l’effetto tensorio del gas diminuisce la ptosi palpebrale anche solo dopo una singola seduta. La riduzione del grasso nella parte inferiore si evidenzia mediamente dopo quattro sedute. Inoltre, l’aumento del drenaggio post carbossiterapia consente di ottenere un effetto evidente anche nell’inestetismo delle cosiddette occhiaie (o dark circles).

tricologia

Con la carbossiterapia viene ridotta l’asfissia del cuoio capelluto, con conseguente iperossigenazione e immediato nutrimento al bulbo pilifero. Già dopo sole 2 sedute si assiste ad apprezzabili risultati, con conseguente aumento del vigore, consistenza e turgore del capello; al contempo viene rallentato il processo di caduta, e si assiste ad una minore secrezione sebacea e di forfora.