BIOLIFTING

Il trattamento per prevenire e contrastare l’invecchiamento cutaneo

IL trattamento anti-aging che migliora l'estetica della pelle

È adatto a tutti i tipi di pelle e attuabile su diverse parti del corpo: glutei e sottoglutei, braccia, interno coscia e addome per aumentarne la tonicità, l'elasticità, l'idratazione e la consistenza cutanea.

Come funziona?

È un trattamento che stimola la funzionalità cellulare in modo da ricreare le condizioni della “pelle giovane” attraverso una miscela di diverse sostanze (acido ialuronico, collagene, aminoacidi e complessi polivitaminici) tutte perfettamente biocompatibili e totalmente riassorbibili.

I vantaggi del biolifting mediante bioristrutturazione sono quelli di una metodica semplice, ripetibile ed efficace. Infatti, già dopo una sola seduta si otterrà un ringiovanimento globale, un rassodamento dei tessuti e un’apprezzabile distensione delle rughe.

Per chi è adatto?

Il trattamento può essere eseguito sia come terapia che come prevenzione per mantenere la giovinezza della pelle. Le sostanze impiegate infatti assicurano un’idratazione profonda che ritarda la comparsa di inestetismi dovuti all’età e contrastano il danno ossidativo che è dovuto a fattori ambientali e all’esposizione ai raggi solari.

è doloroso?

Il prodotto si inietta attraverso un ago sottilissimo, pertanto provoca poco dolore e per questo non è prevista alcuna anestesia. Talvolta, è stato riscontrato un leggero fastidio che tende a scomparire spontaneamente nell'arco di poche ore.

Quante sedute occorrono per ottenere risultati visibili?

Il miglioramento della texture cutanea è visibile sin dalla prima applicazione. Mediamente, per un risultato ottimale, si richiedono 3 o 4 sedute a distanza di 15 giorni l'una dall'altra.

Quanto dura il risultato?

Il miglioramento è progressivo e il risultato finale è una pelle distesa, compatta e luminosa. Affinché il processo rigenerativo si mantenga in azione è necessario effettuare una seduta di trattamento ogni 2 mesi circa.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Le punture potrebbero provocare effetti locali dovuti al traumatismo dell'ago e della sostanza iniettata, come piccoli ematomi, edema, dolore in sede di iniezione e prurito, che si risolvono spontaneamente nell'arco di qualche giorno. Il trattamento è controindicato in caso di gravidanza, allattamento, miastenia, malattie della pelle e malattie autoimmuni.